Salvatore Bagni Bologna: esonerato il consulente di mercato dei felsinei

bagni

Dopo due mesi  si interrompe la collaborazione tra Salvatore Bagni e il club calcistico del Bologna Football club 1909. A comunicarlo è lo stesso presidente del club felsineo, Albano Guaraldi, all’uscita di una lunga riunione del Consiglio d’Amministrazione:

“Il consiglio dei soci ha delegato il sottoscritto per risolvere il rapporto in essere con Bagni.  Oggi ci incontreremo con lui e troveremo la formula migliore per non andare allo scontro. Le motivazioni riguardano una discussione privata in consiglio che per riservatezza non amiamo mettere in pubblico”.

L’ex centrocampista dell’Inter, del Napoli e della nazionale sembra pagare ora la sua esternazione, risalente a una settimana fa, dove affermava che “ci sarebbero le idee, non i soldi”, ma non solo, perchè alcune operazioni di mercato non avrebbero del tutto convinto i soci. A tutto ciò c’è da aggiungere che la richiesta di chiarimenti fatta dalla Federcalcio sulla posizione  societaria di Salvatore Bagni  non ha di certo aiutato la delicata situazione.

Le operazioni di mercato del Bologna passano ora al direttore generale Zanzi.  Il calcio mercato bolognese resta finora un mercato accorto, la società sembra comunque non aver bisogno di un aumento di capitale e i conti saranno monitorati, mentre per gli acquisti c’è tempo e bisognerà aspettare, come Galliani insegna, il 15-20 agosto.

La cacciata di Bagni ha però messo di malumore il tifo rosso blu che nel frattempo ha cominciato a manifestare il proprio disappunto su internet, dove su diversi forum dei tifosi bolognesi, ma anche sui più popolari social network è montata la protesta degli ultrà, dei tifosi e dei semplici simpatizzanti del club. Su Facebook sono state aperte nuove pagine di solidarietà nei confronti di Salvatore Bagni definito dai tifosi come “uno di noi”.