Salernitana – Nocerina, provvedimenti e squalifiche

salernitana-nocerina-provvedimenti

L’eco della partita Salernitana-Nocerina ancora non accenna a spegnersi. Si aspettano provvedimenti e squalifiche nei confronti di tutte le persone coinvolte in questo brutto episodio di “non-sport”. Il risultato di 3-0 in favore della Salernitana è stato confermato dal Giudice Sportivo, il quale si è dovuto limitare a seguire il regolamento, che prevede la sconfitta a tavolino per qualsiasi squadra che si ritrovi costretta a giocare con meno di sette giocatori in campo. In questo senso non si può leggere altro nelle motivazioni che hanno portato i giocatori a comportarsi in un determinato modo.

Nel frattempo, comunque, sono scattati ben 23 provvedimenti DASPO nei confronti di altrettante persone coinvolte, tra cui anche elementi dell’amministrazione comunale di Nocera Inferiore. I tifosi tendenzialmente difendono la loro posizione, sottolineando come non siano concretamente avvenuti incidenti e che semplicemente fosse incostituzionale proibire a tifosi dotati della famosa “tessera del tifoso” la trasferta di Salerno. La proibizione, lo ricordiamo, sarebbe stato il motivo scatenante della protesta degli ultras, che prima del match hanno circondato il pullman della Nocerina per chiedere a gran voce di non scendere in campo. La squadra, però, si sarebbe sentita minacciata ben oltre la semplice richiesta degli ultras, decidendo così davanti alle insistenze del questore di scendere comunque in campo, ma di comportarsi com’è ormai noto.

La situazione rimane comunque tesa. Il Corriere dello Sport riporta della consegna di un falso pacco bomba con sopra la scritta “Ultrà”, ma potrebbe essere comunque l’iniziativa di uno spostato non coinvolto realmente nei fatti. Nel frattempo i tifosi della Salernitana si sarebbero costituiti parte civile per chiedere il rimborso non solo dei biglietti del match che non hanno visto, ma anche i danni morali.

salernitana-nocerina-provvedimenti