Rugby Sei Nazioni Italia – Scozia 17 marzo 2012 diretta tv

rbs6n-cmyk-main

Uno stadio Olimpico stracolmo all’invero simile suona la carica per l’ultimo impegno azzurro in questo Sei Nazioni.  Saranno infatti occupati tutti i 73 261 posti, capienza ufficiale dell’impianto romano, per un incasso stimato intorno ai 1,7 milioni di euro.

Tutti uniti dunque a spingere contro la Scozia per evitare la delusione del Cucchiaio di Legno e gli azzurri non vogliono tradire anche perché, almeno sulla carta, l’avversario sembra essere alla portata visto che Italia e Scozia si sono divise l’ultimo posto nel Torneo ben undici volte su dodici.

Ma questa sarà anche l’ultima partita di Ongaro che saluterà l’azzurro rimpiazzando oggi in campo Ghiraldini: “Non è stata una decisione facile da prendere ma sono convinto di fare la cosa giusta al momento giusto. Ho giocato dieci Sei Nazioni e tre Coppe del Mondo, molte più partite di quante mi sarei aspettato il giorno dell’esordio e sono felice di ogni singolo istante passato indossando questa maglia. Ora credo sia corretto lasciare spazio ai tanti giovani interessanti che si stanno affacciando nel ruolo”.

L’Italia dunque cercherà di vincere anche per permettere a Ongaro di chiudere il bellezza, come conferma capitan Parisse, compagno di stanza di Ongaro da dieci anni a questa parte: “Fabio merita una chiusura in bellezza, gliela dobbiamo”.

Queste le formazioni

Italia: Masi 15, Venditti 14, Benvenuti 13, Canale 12, M. Bergamasco 11, Burton 10, Gori 9, Parisse 8, Barbieri 7, Zanni 6, Bortolami 5, Geldenhuys 4, Castrogiovanni 3, Ongaro 2, Lo Cicero 1

all.: Brunel

In panchina: 16 D’Apice, 17, Cittadini, 18 Furno, 19 Favaro, 20 Vosawai, 21 Botes, 22 Toniolatti

Scozia: 15 Hogg, 14 M. Evans, 13 De Luca, 13 Morrison, 11 S. Lamont, 10 Laidlaw, 9 Blair, 8 Denton, 7 Rennie, 6 Barclay, 5 Hamilton, 4 Gray, 3 Cross, 2 Ford (cap), 1 Jacobsen

all.: Robinson

In panchina: 16 Lawson, 17 Murray, 18 Kellock, 19 Vernon, 30 Cusiter, 21 Jackson, 22 Cuthbert

Arbitro: Rolland (Irlanda)

L’incontro sarà trasmesso in diretta alle ore 13:30, diretta su Sky Sport 2, differita su La 7 ore 15:20