Rugby, Sei Nazioni 2014: Italia – Inghilterra 11-52

rugby1

L’Italia chiude il sei nazioni con un’altra sconfitta. Troppo forte e motivata l’Inghilterra per Parisse e compagni, che chiudono il torneo al quarto posto, conquistando così il quinto cucchiaio di legno in quindici anni di storia di questa manifestazione.

Fin dalle prime battute i britannici hanno preso il sopravvento, il calcio piazzato di Orquera al 6’ è stato solo un fuoco di paglia, immediatamente spento dagli inglesi con la meta di Mike Brown al 13’. Da quel momento in poi non c’è stata più partita, e nonostante l’atmosfera calorosa creata dai presenti allo stadio Olimpico ( praticamente tutto esaurito ) gli azzurri non sono mai riusciti a carburare, e la prima ed unica meta di Sarto a dieci minuti dalla fine la dice lunga sul pomeriggio no dell’Italrugby. Certo è stato scongiurato il distacco di cinquanta punti che si auspicavano gli inglesi, ma è troppo poco per una nazionale come la nostra di certo non irresistibile, ma che ha come obiettivo quello di crescere annualmente.

La vittoria più importante però è senz’altro quella del pubblico, caloroso per tutta la durata del match, e soprattutto unito visto che sugli spalti era foltissima la presenza dei tifosi dell’Inghilterra.

Qualcosa di inconcepibile per la nostra cultura sportiva in cui dominano acerrime rivalità, ma questa disciplina ( che in Italia purtroppo non ha un grosso seguito ) è fatta anche di questo, non conta solo il risultato ma anche la cornice di sottofondo.

A questa giornata di festa ha partecipato anche Smartbox, azienda leader nel settore dei cofanetti regalo, che ha offerto ad alcuni appassionati la possibilità di trascorre una giornata da tifosi, seguendo le gesta della Nazionale Italiana di Rugby e vivendo i veri valori di questo sport.

Si chiude così questo torneo delle sei nazioni, l’appuntamento è per il prossimo anno, con l’auspicio che per i nostri colori ci sia maggior fortuna.

rugby1

rugby