Roma, Montella: sudditanza tra vecchi amici?

Comincia il nuovo corso romanista con un vecchio cuore giallorosso: via Ranieri dentro l’Aeroplanino Montella.

Il passaggio dal campo alla panchina per Montella è stato veloce, dopo aver appeso gli scarponcini da calcio al chiodo Vincenzo ha allenato i Giovanissimi della Roma, collezionando 21 vittorie su 21 partite, per un curriculum niente male.
L’ex bomber della nazionale arriva su una panchina della serie A a soli 36 anni, un anno in meno di Guardiola e magari fa anche un po’ sorridere sapere che Montella ha giocato con tutti gli attuali tesserati della Roma,tranne Borriello, Simplicio, Burdisso ed Adriano.

E sarà proprio questo fattore a influenzare le scelte tecniche del neo allenatore?

E’ una domanda che all’ombra del Cupolone si stanno già chiedendo in molti.

Come farà, ad esempio, Vincenzo a lasciare fuori colui che lo lanciava in gol fino all’altro ieri, ovvero Totti?

Questa la risposta da perfetto mister dell’ex Aeroplanino:

“Ascolterò tutti, ma ho il mio ruolo e le decisioni spetteranno a me anche perché mie saranno le responsabilità: l’amicizia deve rimanere fuori dal campo”.