Risultati Serie A: Fiorentina – Inter 2-1, vince il cambio di Mazzarri

Lega-Serie-A

Allo stadio Artemio Franchi di Firenze, sotto lo sguardo del futuro Premier, Matteo Renzi, la Viola di Vincenzo Montella inciampa in malo modo contro l’Inter di Walter Mazzarri.

I nero azzurri passano così in trasferta grazie all’uno due tutto argentino messo a segno da Rodrigo Palacio, questo il suo primo gol nel 2014, e alla rete di Icardi. La chiave della partita può essere facilmente individuata nei cambi che, per questa volta, danno grande ragione al tecnico dell’Inter, infatti Montella ha tolto il suo capitano per mettere Tomovic, difensore per difensore, e Walter il mago ha invece richiamato il principe Milito per gettare nella mischia il toro Icardi, attaccante per attaccante e, destino vuole, che sia toccato proprio all’argentino il pallone buone sfuggire al difensore viola anch’egli subentrato. Inutile il gol del temporaneo pareggio viola messo a segno da Cuadrado, realizzato di piatto destro, uscito poi per infortunio. Largo ai vincitori dunque, l’Inter che inanella così il suo secondo successo consecutivo, queste le parole del suo allenatore nel dopo partita:

“Stasera siamo stati bravi, ma abbiamo rischiato alla fine perché sprechiamo troppo.  Contro una Fiorentina, poi, può succedere di tutto e si perdono i punti. Ci è già successo altre volte, bisogna migliorare da certi punti di vista, anche per certe ingenuità sui piazzati in cui siamo leziosi. Il primo tempo è stato fatto bene e potevamo segnare altri gol e soffrire meno nel secondo, considerando anche la squadra che affrontavamo. Nella ripresa abbiamo sprecato tanti contropiede. Gli esterni che si buttano dentro? Quando stiamo bene, si fa il calcio offensivo che piace a me: due punte e tutti gli altri che si buttano dentro con qualità. Icardi? Per fortuna ha fatto il gol. Le doti che ha le conosciamo. Deve allenarsi tanto e forte, perché dopo 10 minuti era già in affanno.”

Continuate a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine on line di Sport 10 per continuare a vivere insieme a noi tutte le grandi emozioni del campionato di calcio di Serie A.

 

 

Lega-Serie-A