Risultati Serie A Palermo – Inter 4-3

Palermo-Inter-4-3-Miccoli

E pensare che Mangia l’aveva detto “Batto l’Inter e convinco Zamparini a tenermi”, anche se in pochi gli avevano creduto. Ma il neo allenatore ad interim, ma visto il risultato di ieri anche no, è riuscito a battere la corazzata Inter di Gasperini con un 4 a 3 pirotecnico, ma a dirla tutta il terzo gol dell’Inter è arrivato in pieno recupero per una gara che il Palermo di Miccoli era riuscito a portare sul 4 a 2 mandando in estasi i sostenitori del Barbera.

Ci sarà molto da dire su questa sconfitta nero azzurra, arrivano le prime critiche, su un tecnico che forse non era la prima scelta di Moratti,e  che richiede massimo impegno e concentrazione per  l’applicazione dei suoi schemi, non facili. Gasperini ha pagato anche  lo scotto di Zarate che per 34 minuti in campo è stato quello della Lazio, ma può sorridere per la ritrovata vena del gol di Milito che  ha portato i neroazzurri in vantaggio per ben due volte, la seconda su rigore.

Ma il Palermo è Miccoli, uno che ha sempre voglia di giocare e di far divertire il pubblico, e diciamola tutto, uno dei pochi calciatori del nostro campionato a saper essere pericoloso su punizione e che da leader ha trascinato i suoi alla vittoria.

PALERMO-INTER 4-3
PALERMO (4-4-2): Tzorvas; Pisano, Silvestre, Migliaccio, Balzaretti; Alvarez, Barreto, Della Rocca (46′ Acquah), Ilicic (69′ Bertolo); Hernandez (74′ Pinilla), Miccoli

All.: Mangia.

INTER (3-4-3): Julio Cesar; Lucio, Samuel, Zanetti; Jonathan, Stankovic, Cambiasso (72′ Alvarez), Nagatomo (62′ Obi); Zarate (34′ Sneijder), Milito, Forlan

All.: Gasperini.

ARBITRO: C. Brighi di Cesena.

RETI: 33′ Milito (I), 48′ Miccoli (P), 51′ rig. Milito (I), 54′ Hernandez (P), 86′ Miccoli (P), 88′Pinilla (P), 90+2′ Forlan (I).
AMMONITI: Julio Cesar (I), Samuel (I), Acquah (P), Zanetti (I).