Risultati Serie A 31 ottobre 2012: Juventus e Inter si giocano il campionato

Risultati Serie A 31 ottobre 2012: Juventus e Inter si giocano il campionato

La Juventus e l’Inter vincono, seppur in modo diverso, e si portano alle prime due posizioni in campionato. I nerazzurri di Stramaccioni hanno sempre quattro punti di distacco, ma la sensazione è che l’Inter abbia le carte in regola almeno per rimanere in gioco. La Vecchia Signora, invece, rischia molto contro un arrembante Bologna, che di sicuro dimostra di non meritare il terzultimo posto in classifica. Non era certo con i bianconeri, però, che la squadra poteva fare punti. Eppure ci era andata molto vicina, grazie al gol di Taider al 26° della ripresa che aveva pareggiato il primo vantaggio di Quagliarella. A rimettere a posto le cose, però, ci ha pensato Pogba in pieno recupero.

L’Inter, invece, si trova costretto a rincorrere la Sampdoria, già corsara con il Milan a San Siro a inizio campionato. I blucerchiati si sono portati in vantaggio con Munari e all’Inter serve la ripresa per trovare il pari di Milito. Il vantaggio nerazzurro e opera di Milito, prima che Guarin metta al sicuro lo score. Inutile il gol di Eder nel finale. Cade clamorosamente il Napoli, che così dice addio al secondo posto. La rete di Carmona al 19° del primo tempo è più che sufficiente per dare la vittoria all’Atalanta per 1-0. Sconfitta anche la Roma delle polemiche con il Frecciarossa. Dopo un primo vantaggio di Lamela in casa del Parma, arriva un 1-2 micidiale di Belfodil e Parolo, che porta in vantaggio i gialloblu. La rete di Zaccardo al 20° della ripresa rende inutile il 3-2 di Francesco Totti pochi minuti dopo.

Pareggio per l’Udinese con il Catania. È Di Natale a salvare in pieno recupero i friulani, dato che dopo il vantaggio del capitano Castro e Lodi avevano dato quasi la vittoria ai siculi. Alla fine, però, è 2-2. Pareggio anche per la Lazio in casa col Torino. Alla rete di Glik al 10° risponde Mauri al 57°. In chiave salvezza, importante vittoria del Chievo con il Pescara grazie ai gol di Luciano e Stoian, mentre il Cagliari fatica, ma alla fine ha ragione del Siena grazie alla doppietta di Nenè, a Sau e a Ribeiro, al quale rispondono il solito Bogdani e Calaiò. Finisce 4-2 e per il Siena di Serse Cosmi è notte fonda. Domani sera il posticipo tra Fiorentina e Genoa.