Risultati Serie A 30 marzo 2013: la Juve sbanca San Siro, crolla la Roma

Risultati Serie A 30 marzo 2013: la Juve sbanca San Siro, crolla la Roma

Il derby d’Italia si risolve con la vittoria della Juventus. Una vittoria non netta, dato che i nerazzurri hanno opposto una strenua resistenza, ma che alla fine vale proprio quei tre punti che renderà inutile qualsiasi risultato tra Torino e Napoli. I bianconeri paiono davvero lanciatissimi e solamente loro possono perdere questo secondo scudetto consecutivo. L’Inter, dal canto suo, mangerà un uovo di Pasqua davvero amaro, perché non solo la sconfitta gli impedisce di assaporare una vittoria in una delle sfide più affascinanti d’Italia, ma una vittoria alle 18.30 del Milan sul Chievo porterebbe il terzo posto a dieci punti di distanza a sette giornate dalla fine. La Juventus, del resto, era partita subito fortissimo con un gol straordinario di Quagliarella dopo appena 3 minuti. Stramaccioni deve aspettare la ripresa per assistere al bel pareggio di Palacio, ma Matri al quarto d’ora spegne ogni sogno di gloria nerazzurro.

Non è molto più felice la Roma, assolutamente irriconoscibile contro il Palermo (che ora invece torna a sperare in una salvezza che sembrava persa). Le reti di Ilicic e di Miccoli sono solo lo specchio di una squadra improvvisamente tornata al gioco di inizio stagione e per Andreazzoli non è una buona notizia. In chiave terzo posto la Lazio agguanta 3 punti importanti per stare alla portata del Milan, al termine di un match vinto solo 2-1 e che poteva trasformarsi in una sconfitta beffarda, dopo che il dominio del primo tempo biancazzurro non si era trasformato in rete, bensì nel vantaggio siciliano con Izco. Un autogol di Legrottaglie e Candreva su rigore, però, hanno sistemato le cose. Cade clamorosamente la Fiorentina, che riesce a segnare solamente nel finale con Cuadrado, ma la doppietta di Pinilla all’11° e al 39° del primo tempo regalano i tre punti al Cagliari, ormai sempre più salvo.

In zona salvezza è pesantissimo il 2-2 tra Genoa e Siena. A festeggiare, però, sono più i Liguri, in rete con Borriello e Jankovic, dato che si trovano a +1 sul terzultimo posto. Tutto, però, può ancora accadere. Per il Siena, che segna con lo svizzero Emeghara e Rosina su rigore, questo sabato pasquale sa tanto di occasione sprecata. Il Pescara continua il suo viaggio verso la serie cadetta, perdendo 3-0 nella trasferta di Parma (reti di Benalouane, Paletta e, soprattutto, di Amauri con una rovesciata da cineteca). Praticamente ininfluenti i pareggi a reti inviolate tra Udinese e Bologna, e tra Atalanta e Sampdoria, tutte squadre unite nel “mega gruppone” centrale a +8 dal terzultimo posto e, quindi, abbastanza tranquille.

Risultati Serie A 30 marzo 2013: la Juve sbanca San Siro, crolla la Roma