Risultati Premier League 2011 2012, United e City ok, derby all’Arsenal

Risultati Premier League 2011 2012, United e City vincono, derby di Londra all'Arsenal

Il Manchester City aumenta la sua presa sulla Premier League. Dopo aver vinto il primo set di Winbledon contro i cugini dello United, gli uomini di Roberto Mancini centrano un’altra grande vittoria per 3-1 contro il Wolverhampton, che permette loro di mantenere il vantaggio di 5 punti proprio sul Man United. Il vantaggio del City, però, vale ben più di questi pochi punti in classifica. Il City sembra una vera corazzata quest’anno e non a caso i giornali sportivi inglesi affermano che la dirigenza della squadra stia per offrire all’allenatore italiano un contratto mostruoso di 22 milioni di sterline in quattro anni.

La partita più attesa della giornata, però, era il derby di Londra tra Arsenal e Chelsea. Un match d’altri tempi, che si è concluso con la vittoria per 5-3 per gli uomini di Wenger. Un successo meritato e necessario, che rimette sui binari giusti la stagione dei biancorossi. È stato però il Chelsea a passare in vantaggio dopo una prima frazione di gioco dove la squadra di Roman Abramovich è sembrata in netto possesso del gioco. È di Lampard la palla del vantaggio, ma proprio quando i Blues stanno premendo, gli avversari trovano il pareggio con Van Persie. Il Chelsea torna però in vantaggio con John Terry e la strada per i ragazzi di Villas Boas sembra spianata. Wenger, però, rivoluziona la testa dei suoi nell’intervallo e Andrè Santos insieme a Walcott portano per la prima volta in vantaggio l’Arsenal. Mata rimette le cose in pari con un missile incredibile a dieci minuti dal termine, ma il Chelsea non ha fatto i conti con Van Persie. All’85° e al 92° RVP compie l’impresa, mettendo a segno una tripletta che rilancia definitivamente l’Arsenal dopo le polemiche di inizio stagione.

Chiudiamo con i Red Devils, che si riprendono parzialmente dal disastroso derby grazie alla vittoria per 1-0 contro l’Everton. Occorrerà molto di più, però, per colmare il gap messo in evidenza con il Man City.