Real Madrid – Barcellona 1-2 Coppa Del Re 18 gennaio 2012

140px-Fc_barcelona

Il Barcellona è e resta la squadra da battere come ha dimostrato anche nei recenti quarti di finale di Coppa del Re appena vinti. Al Bernabeu Josè Mourinho non è riuscito a imbrigliare il gioco catalano e ha perso in casa per due reti a uno.

Da segnalare come l’undici blaugrana, in poche settimane, sia riuscito a violare per ben due volte il tempio sacro delle Merengues visto il   3-1 rifilato ai blancos in campionato.

E pensare che stavolta la gara era iniziata in discesa per lo Special One visto che i suoi già al’undicesimo minuto aveva trovato la rete del momentaneo vantaggio: in contro piede Cristiano Ronaldo si è invola verso l’area avversaria dove poi ha trafitto Pinto con un maligno sinistro rasoterra che è andato ad infilarsi proprio sotto le gambe del portiere, mostratosi però poco reattivo in questa occasione.

Ma come si dice, non svegliar il can che dorme è così il pallino del gioco, una volta in svantaggio è passato a Messi e compagni che già avrebbero potuto pareggiare subito dopo con un colpo di testa di Sanchez che si è stampato sul palo a Casillas battuto.

La rimonta catalana era nell’aria, infatti al 48esimo è bravo Puyol a firmare il pari con un colpo di testa mentre al 77esimo tocca ad Abidal, imbeccato dalla Pulce Messi, presentarsi puntuale all’appuntamento con il destino firmando il gol vittoria.

Ma la sconfitta ha fatto saltare i nervi ai madrileni e così nel finale Carvalho si è reso protagonista di un bruttissimo fallo da dietro su Messi, punito solo con il cartellino giallo dall’arbitro.