Quarti di Finale Roland Garros 2011 con Schiavone e Fognini

Quarti di Finale Roland Garros 2011 con Schiavone e Fognini

Grande risultato per i colori azzurri alla giornata odierna del Roland Garros. Sono ben due i tennisti azzurri che sono riusciti ad approdare ai quarti di finale del torneo nelle rispettive categorie, un traguardo memorabile, che mancava all’Italtennis dal 1949.

L’ultima volta che due italiani sono approdati insieme ai quarti i computer erano ancora macchinari che occupavano intere stanze e la Costituzione esisteva appena da un anno. I due atleti ad approdare al terz’ultimo turno del torneo nemmeno erano nati in Italia, dato che Kucel era nato a Fiume e la Ulstein era di Dresda. Questa volta i quarti sono più azzurri che mai, grazie alla stella milanese Schiavone e al talento sanremese Fognini. Soprattutto lui, a 23 anni, si è tolto una delle più grandi soddisfazioni della sua carriera, che da ora non può fare altro che andare meglio. Incredibile il suo match infinito con lo spagnolo Montanes, finito 11-9 al quinto set. Per gli uomini si tratta di un grande ritorno agli Internazionali di Francia, ai quali non approdavamo nel tabellone maschile dal 1995. Crampi, fatica e sudore, che però non hanno fatto desistere Fognini. Adesso nei quarti di finale si troverà davanti un impegno proibitivo, quel Djokovic che sta spazzando via tutti gli avversari che trova sul suo cammino. Staremo a vedere quanto lustro ci saprà dare il ragazzo anche contro un alieno come il serbo.

Francesca Schiavone, dal canto suo, arriva qui con la “banalità dei forti”. Tanto scalpore aveva suscitato lo scorso anno, ma quest’anno è arrivata qui come una delle giocatrici top del mondo, confermandosi per ora al quinto posto assoluto. Quando inizi a giocare con i grandi, i primi turni diventano quasi una banalità, anche se questo non deve sminuire l’impresa della Francesca nazionale. Finalmente abbiamo una fuoriclasse nel tennis ed è il caso di tenersela stretta. Tra l’altro l’unica giocatrice che le sta davanti nella classifica WTA è la bielorussa Azarenka, che se la vedrà nei quarti contro la cinese Na Li. Per la nostra Francesca l’ostacolo si chiama Pavlyuchenkova, numero 14 del ranking. Potrebbe apparire un ostacolo abbordabile, se non fosse che la russa è stata la giustiziera della Zvonareva, numero 3 mondiale. Riuscirà Francesca a compiere una nuova impresa?

Foto: jacopo18041968 via Flickr