Quando vanno in vacanza i calciatori a Natale?

Quando vanno in vacanza i calciatori a Natale?

Uno dei lati positivi più attraenti dell’essere ricchi e famosi è senza dubbio la possibilità di fare vacanza in località esotiche difficilmente raggiungibili, se non a fronte di grossi sacrifici, da parte delle famiglie normali. C’è da scommettere che dal 26 dicembre in avanti (di solito fino ai primissimi giorni di gennaio) anche i nostri campioni della Serie A si metteranno in mostra da qualche parte, possibilmente vicino alle rispettive famiglie oppure lontani dai lidi calcistici più famosi, così da potersi abbronzare senza che qualcuno venga a chiedere l’autografo.

Proprio così: abbronzare. Non stiamo sbagliando a scrivere. Semplicemente gli stipendi faraonici della Serie A consentono ai calciatori di cambiare non solo paese, ma direttamente emisfero, sbarcando vicino all’equatore o dall’altra parte del mondo, dove in questo momento è estate. La cosa è normale per i sudamericani, come Cavani, Robinho e compagni, che in Argentina, Brasile, Colombia e le altre troveranno sole e caldo. Anche gli italiani non si faranno mancare nulla, dato che Francesco Totti, capitano della Roma, è sempre in prima linea per mete come Maldive, Seychelles o Mauritius. Altri giocatori preferiranno mete più prossime, ma comunque calde, come Dubai.

A Dubai, in compenso, non ci andrà il Milan in ritiro. Quest’anno la società, rispettando il clima di austerity, recupererà la forma fisica direttamente a Milanello. La provincia di Varese non è esattamente come le spiagge di Rio, ma i rossoneri si dovranno accontentare. A proposito, ricordiamo male, o El Shaarawy avrebbe vinto una bella vacanza a spese di capitan Ambrosini per la sua eccezionale media gol in campionato?

Foto: Wikimedia Commons