Qualificazioni Europei 2012 Far Oer – Italia 0-1: tre punti, ma molte ombre



Poteva andare decisamente meglio. Certamente la partita avrebbe regalato tre punti a prescindere dallo score finale, ma se la vittoria sulla Spagna aveva ridato morale alla nazionale, questo striminzito 1-0 in casa delle Far Oer (che con tutto il rispetto avrebbero difficoltà anche nelle nostre serie minori) fa suonare qualche campanellino d’allarme nella testa di Prandelli.

La partita era iniziata anche bene, con un’Italia pimpante, subito pericolosa e che dava la sensazione di essere pronta a iniziare una goleada storica. Dopo alcuni tentativi andati a vuoto, all’11° Pirlo regala un pallone al bacio a Cassano, il quale insacca senza difficoltà. Prima rete di una serata coi fiocchi, sembrerebbe. Peccato, però, che con l’andare dei minuti le Far Oer capiscono di non poter fare un gioco troppo spavaldo e iniziano a rintanarsi nella loro area. Il pallone è sempre dell’Italia, ma nell’unica azione di contropiede messa in piedi dagli isolani Olsen colpisce un clamoros palo.

Il nervosismo aumenta, ma l’Italia non reagisce. Gli azzurri sembrano accusare il colpo e la paura di fare una figuraccia prende il sopravvento. Le Far Oer giocano come sanno e nel secondo tempo tocca a Holst centrare nuovamente il palo, questa volta da posizione clamorosa. Prandelli mette in campo metri e muscoli con Pazzini e Balotelli, ma il finale (fortunatamente?) non cambia. Ora basterà vincere martedì contro la Slovenia per qualificarci matematicamente a Euro 2012. Certo, però, che lo si poteva fare con un po’ di sicurezza in più.

Foto: Giorgio Raffaelli via Flickr

FAR OER-ITALIA 0-1

MARCATORE: Cassano all’11’ p.t.

FAR OER (4-4-1-1): Torgard; Naes, Gregersen, Baldvinsson, J. Davidsen; Elttor, Benjaminsen, Olsen (dal 30’ s.t. Danielsen), Justinussen (dal 42’ s.t. Samuelsen); Holst (dal 42’ Mauritsen); Edmundsson. (Joensen, V. Davidsen, Danielsen, Udsen, Lokin). All. Kerr. 


ITALIA (4-3-1-2): Buffon; Maggio, Ranocchia, Chiellini, Criscito; Thiago Motta (dal 28’ s.t. Aquilani), Pirlo, De Rossi; Montolivo; Cassano (dal 40’ s.t. Balotelli), Rossi (dal 14’ s.t. Pazzini). (Sirigu, Balzaretti, Bonucci, Aquilani, Marchisio). All. Prandelli.

ARBITRO: Bognar (Ung)

NOTE: spettatori 5000 circa, stadio esaurito. Ammonito Olsen. Recupero: 1’ p.t., 5’ s.t.