Premier League Manchester United – Chelsea big match del weekend

Wayne-Rooney-Manchester-United-Chelsea

La Premier League mette oggi in cartellone uno dei suoi più grandi classici, ovvero la sfida tra Manchester United e Chelsea, in pratica roba da Champions League. Due club e due stili, questi, impersonati al meglio dai loro allenatori.

Infatti sulla panchina dei Red Devils siede Sir Alex Ferguson, allenatore manager e anima del  club di Manchester. Sotto la sua guida i rossi dominano e affascinano da anni in campionato e in Europa. Memorabile resta il colloquio a tu per tu con David Beckham, con tanto di lancio dello scarpino, prima che lo Spice Boy lasciasse l’Inghilterra per andare in Spagna al Real Madrid. Esempio memorabile del carattere che Ferguson riesce a trasmettere alla squadra è la finale di Champions vinta dal Manchester in rimonta sul Bayern Monaco, negli ultimi minuti dell’incontro. Sir Alex è padre padrone di questa squadra visto anche come riesce a proteggere i suoi campioni dai vari scandali che piacciono tanto ai tabloid d’Oltremanica, vedi il recente caso Ryan Giggs. Ma Manchester United vuol dire anche voglia e intensità di gioco, come quella espressa sul campo verde, dal Wonder Boy Wayne Rooney.

Se i Red Devils rappresentano la Grande tradizione del calcio inglese, il Chelsea, calcisticamente parlando equivale alla borghesia dei nuovi ricchi, tanto che una delle magliette più in voga tra i supporter dei blues è quella che reca la scritta “Eravamo già qui quando facevamo schifo” , il riferimento all’era pre Abramovich è ovviamente voluto. Abrahamovic dopo aver cacciato Ancellotti ha affidato la sua squadra a Vilas Boas, tecnico rampante che si è messo in mostra con una mini triplete nel Porto dello scorso anno.

Manchester Chelsea, due mondi contro per un fascino indiscutibile: palla al centro e Win the Best!