Parma fuori dall’Europa: sentenza, ricorso a Losanna

20130512205925!UEFA_Europa_League_logo

Tra i due litiganti il terzo gode e così se l’Alta Corte ha bocciato il ricorso del Parma, in Europa League ci finisce il Torino di Urbano Cairo che ha così commentato l’insperata qualificazione come ” la ciliegina sulla torta di questa stagione”, ma andiamo a vedere meglio in dettaglio.

Il Parma di Roberto Donadoni è quindi fuori dall’Europa League visto che l’Alta Corte del Coni, nella giornata di ieri, ha definitivamente bocciato il ricorso della società emiliana per la mancata concessione della Licenza Uefa da parte delle Commissioni di 1/o e 2/o grado della Figc a causa del ritardato pagamento Irpef per alcuni tesserati. Il Parma adesso potrebbe decidere di appellarsi al Tas di Losanna, organo che però si ere già dichiarato non competente in un caso simile che vide coinvolto il Malaga. Questo il commento del patron del Parma: “Per me il calcio oggi è finito, vadano avanti da soli. Sono molto amareggiato da questo sistema sportivo e ancora di più da questa sentenza. Stavolta l’hanno combinata grossa, forse sono riusciti a farmi abbandonare il mondo del calcio”. Come già anticipato il ricorso al Tas di Losanna non lascia molti margini di ottimismo. Infatti un anno fa accadde qualcosa di simile al Malaga: niente Europa League per inadempienze finanziarie e il posto del Malaga, il Siviglia, che poi ha vinto il trofeo allo Juventus Stadium di Torino, segnale invece ben augurante per il club granata.

Continuate a seguirci, sempre qui, sulle vostre affezionate pagine on line di Sport 10 per essere sempre aggiornati su tutte le principali novità calcistiche.

20130512205925!UEFA_Europa_League_logo