Ottavi Mondiali 2014: Germania-Algeria 2-1, che fatica per i tedeschi

Ottavi Mondiali 2014: Germania-Algeria 2-1, che fatica per i tedeschi

La Germania approda per la 17a volta (su 18 partecipazioni) nella sua storia ai quarti di finale della Coppa del Mondo, battendo però con estrema fatica un’Algeria mai doma, che senza alcun dubbio ha dato fondo ad ogni sua capacità e a tutte le sue energie, trascinando i fortissimi tedeschi fino ai tempi supplementari.

La Germania, del resto, non ha propriamente brillato in questo match, per quanto sia stato teso e bello da vedere, almeno per il thrilling del risultato. Nel primo tempo a farsi vedere è subito Kroos, che con una sassata dalla lunga distanza cerca di sorprendere un’attentissimo Rais, che in due tempi para. Solamente la prima di una serie di interventi che trasformeranno il portiere algerino in una sorta di eroe nazionale. La sua squadra, comunque, non ha la minima intenzione di subire gli attacchi della Germania senza reagire. Anzi, soprattutto in questa prima frazione i nordafricani mostrano le cose migliori, come ad esempio quando Ghoulam, defilato sulla sinistra, entra in area ed esplode un tiro che sfiora il palo. Sul finale Mostefa ci riprova, facendo partire un missile che per poco, deviato dalla selva di gambe che si ritrovava davanti, non inganna Neuer. I tedeschi cercano di reagire e Kroos ancora una volta ci prova dalla lunga distanza. Questa volta, però, Rais para e non trattiene. Sulla sfera si avventa Götze e solamente un miracolo dell’estremo difensore algerino difende lo 0-0.

Nella ripresa è sempre più Germania, con l’Algeria che conta soprattutto sulle sue energie nervose per rimanere a galla. Kross penetra in area sulla sinistra e mette in mezzo un cross pennellato per Mustafi, il quale impatta di testa. Il suo tiro, però, è centrale e facile per Rais. La Germania insiste: Kroos trova Schweinsteiger a centro area: il numero 7 tedesco, spalle alla porta, preferisce servire Lahm, che sgancia un tiro sul quale solamente un grandissimo Rais riesce ad intervenire. Sul finale hanno una grandissima occasione prima Müller e poi, sul rimbalzo, Schürrle, ma l’Algeria resiste ancora. Ormai è un assedio, ma né Müller, né Schweinsteiger riescono a battere Rais. Si va così ai supplementari.

Agli extra time l’Algeria, ormai sulle ginocchia, capitola. Dopo appena un minuto Müller penetra sulla sinistra e mette in mezzo per Schürrle, che in corsa di tacco finalmente insacca. La Germania esulta: è 1-0. L’Algeria tenta di reagire e al 101° ha una grande occasione in mischia con Mostefa, ma la palla si spegne di poco fuori. Sul finale del secondo supplementare la rete che chiude forse il match: in contropiede Schürrle mette nel mezzo per uno smarcato Özil. Il trequartista dell’Arsenal, però, preferisce restituire la palla al compagno, che scaglia una vera pietra in porta con Rais battuto grazie a passaggio precedente. I difensori respingono sulla linea, ma la sfera ritorna a Özil, che di potenza trasforma per il 2-0. Tutto finito? Incredibile, ma no: l’Algeria, complice un avversario forse già negli spogliatoi con la testa, riapre subito. Cross dalla destra e Djabou trasforma nell’angolino alla sinistra di Neuer. Ormai, però, è troppo tardi. Finisce 2-1. Per l’Algeria è il miglior mondiale di sempre, ma ai quarti sarà Germania-Francia.

Ottavi Mondiali 2014: Germania-Algeria 2-1, che fatica per i tedeschi

Foto: FIFA World Cup Facebook Official Page