Olimpiadi Londra 2012: scherma, il Dream Team del fioretto femminile è oro

Olimpiadi Londra 2012: scherma, il Dream Team del fioretto femminile vince l'oro a squadre

Se praticassero uno sport diverso dalla scherma, sarebbero presumibilmente milionarie come Messi e Cristiano Ronaldo. Nel fioretto di soldi ne girano di meno, ma il Dream Team formato dalla Di Francisca, dalla Errigo, dalla Salvatori e dalla Vezzali meriterebbe una ribalta internazionale anche maggiore di quella che sta ottenendo dopo l’oro più bello dell’Olimpiade azzurra. Una squadra formata “semplicemente” dalle medaglie del fioretto femminile individuale, una vera e propria corazzata di classe e abilità, assolutamente inavvicinabile per tutti. La Russia è caduta sotto i loro colpi per 45-31, subendo così la rivincita azzurra dopo la clamorosa sconfitta degli scorsi mondiali per 45-44.

Le avversarie hanno venduto cara la pelle, ma le nostre quattro ragazze sono state semplicemente troppo per chiunque. La Vezzali è partita con un parziale di 5-2 e la Russia non è riuscita a reggere a lungo, al punto che già al quarto assalto l’Italia era avanti 20-8. Qualche sconfitta sul percorso, ma il solco segnato è ormai così profondo che è impossibile o quasi recuperare per le nostre avversarie. Dal 35-21 in poi è praticamente una marcia trionfale. Per la Russia questo argento è comunque un grande risultato, mentre il bronzo è stato assegnato alla Corea del Sud, che ha sconfitto 45-32 la Francia “asfaltata” in semifinale dalle azzurre.

Adesso è il momento di festeggiare la quarta medaglia d’oro dell’Olimpiade, l’undicesima in totale. E chissà se a Rio non potremo vedere ancora questa straordinaria squadra. La scherma conserva a lungo, è un fatto. «Siamo state molto unite, abbiamo affrontato questa gara squadra con grinta e coraggio, come se fossimo una sola cosa – ha dichiarato la Di Francisca alla Gazzetta dello Sport – Anch’io vorrei venire a Rio se non mi succede niente prima…»

Foto: London 2012 Official Site