Nuovo Stadio dell’Udinese nel 2013

udinese 1

Gianpaolo Pozzo, 71 anni, proprietario dell’Udinese dal 1986, sembra abbastanza soddisfatto visto che  ha appena presentato il progetto del nuovo Stadio Friuli.

Per il sindaco della città friulana, Furio Honsell, questo nuovo impianto sarà un modello di ispirazione anche per altre municipalità mentre patron Pozzo può tirare un sospiro di sollievo, infatti aveva pensato di andare a costruire il nuovo impianto a Pasian di Prato ma ora, come lui stesso afferma, l’incubo è finito ed entro i primi sei mesi del 2013 cominceranno i lavori, che dovrebbero finire nel 2014.

Il nuovo stadio Friuli disporrà di venticinque mila posti, dieci sky box con 76 posti, ristoranti e aree di intrattenimento.

Per la precisione la capienza del nuovo stadio dell’Udinese dovrebbero essere di 25 mila e 40, contro i 41 mila di quella attuale, solo la tribuna ovest ne potrà ospitare 9678.

Diciasette i mesi di lavoro previsti, a cominciare dall’aprile del 2013 fino al prossimo settembre del 2014, per un costo dei lavori che al momento è stimato sui venticinque milioni di euro. Nel nuovo impianto  gli spalti saranno avvicinati al campo, si passerà quindi dai 29 metri e 40 ai previsti dieci per una migliore visibilità.

L’Udinese abbandona quindi il concetto di maxi stadio per puntare al modello Juve, come ammette il direttore generale Franco Collavino, che ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Con il nuovo impianto hanno aumentato gli spettatori del 60 % e non hanno mai perso in casa”.

Qui al Friuli si vuole riportare il tifoso allo stadio perché è il luogo ideale per vedere la partita e non in televisione, mentre il comune potrà gestire 15 serate, garantendo la tradizione dei concertoni.