Non solo calcio: Sport e passioni a confronto

Spesso, gli appassionati di sport non si rendono conto che il fatto stesso di seguire uno sport o di praticarlo possa diventare un momento di “fuga” dalla realtà. Ovviamente tutto ciò non è prerogativa dello “Sport italiano per eccellenza”, ossia il calcio. Infatti, vi sono numerosi altri sport, considerati “minori” che consentono di liberare la mente dalle vicissitudini quotidiane e di potersi giovare di momenti di relax.

Qui, come appare ovvio, non stiamo parlando solo di agonismo, ma di vere e proprie passioni che conferiscono significati più elevati anche al più piccolo degli sport. Ad esempio, particolari passioni per il Birdwatching o per il Diving, per la Pesca o per il ciclismo, si sposano a perfezione con il contatto con la natura. La natura, aperta e sconfinata, ci consente di fuggire dal marasma caotico della città dove viviamo, e, dal momento che lo sport (passato all’inglese dall’italiano antico “diporto”, ossia “divertimento”) nasce come fonte di divertimento e di “stacco” dalla realtà, non si può vivere di solo calcio.

Il calcio è passione, talvolta sfocia in divagazioni futili, fanatismi, eccessi incontrollabili tipici dei tifosi più caldi: altri sport consentono di elevarsi al di sopra dell’insana passione “di parte”, bensì consentono di cimentarsi in occasioni di incontro sociale. Anche per questo sono nate da poco strutture turistiche che consentono, ad esempio, di far coniugare la propria passione con il proprio tempo libero o la propria vacanza, mettendo a disposizione ambientazioni e locali specifici, tali da permettere l’incontro di coloro che condividono le stesse idee. Tali luoghi, come ad esempio i B&B a tema, come quelli dedicati al cicloturismo o alle vacanze con “passeggiate a cavallo”, permettono di poter sfogare la propria passione ed allontanarsi dalla routine quotidiana, nonché di socializzare: il contrario di quello che, per eccessi, beninteso, è ormai avvenuto col calcio.