Nba, Play off 2012: Miami vola, cadono i Lakers

nba

Gli dei giallo viola sono caduti e il nuovo che avanza è rappresentato dal quintetto di Oklahoma City, in grado di battere Kobe Bryant e compagni per 106 a 90, chiudendo così i giochi.

I Lakers, eliminati, sono una compagine in cerca di futuro, spazzati via dai play off dovranno ora trovare una nuova identità, anche se il mercato non potrà aiutare molto perché il loro essere fuori dal salary cap ha già impedito l’arrivo di Chris Paul e ora, molto probabilmente  potrà partire uno tra Gasol o Bynum. Si ripartirà, ovviamente, dal Black Mamba, Kobe Bryant, che non ha ancora digerito la sconfitta: “ Ehi, non me no sto andando, non sparirò nell’ombra. Nessuno di noi scomparirà con questa sconfitta. In passato siamo stati capaci di costruire squadre da titolo in fretta, ci riusciremo anche stavolta. torneremo a vincere.”

I Boston Celtics si sono portati sul 3-2 nei confronti di Philadelphia, grazie all’ottima serata i Brandon Bass, autore di 18 punti solamente nel terzo quarto, chiudendo con 27 punti totali.

I Miami Heat hannovinto 115-83 e si portano sul 3-2 nella serie con un incredibile 61% nelle percentuali di realizzazione. Le Bron James, per lui 30 punti, 12/19 al tiro, 10 rimbalzi e 8 assist, e Dwayne Wade, in grado di far mettere a referto 28 punti, 10/17, hanno travolto per 115-83 gli Indiana Pacers e spingono così la compagine di Miami ad un passo, 3-2 nella serie, dalla finale della Eastern Conference.

Questi i risultati

Est

Boston -Philadelphia 101-85

Miami- Indiana 115-83

Ovest

Oklahoma City- La Lakers 106-90

San Antonio-La Clippers 4-0

Finale conference San Antonio-Oklahoma City, gara 1 in programma domenica.