Nba, 7 febbraio 2013: niente festa per il ritorno di Bargnani

Niente festa per Bargnani che, al suo ritorno in Nba, viene sconfitto, assieme ai suoi Toronto Raptors, da Boston, ma andiamo subito a vedere quali emozioni ci ha riservato la grande pallacanestro a stelle e strisce.

Così dopo due lunghi mesi lontani dal parquet il nostro Andrea Bargnani, recuperato dall’infortunio, torna a giocare ma il suo rientro non porta bene alla compagine canadese che, tra le mura amiche, finisce per perdere contro Boston, qui alla sua quinta vittoria di fila. 99 a 95 è stato il risultato finale, 13 i punti messi a segno da Bargnani a cui si devono aggiungere 3 rimbalzi e 2 assist in 23 minuti spesi sul campo da gioco per un ritorno niente male. I Boston Celtics sono stati trascinati alla vittoria dal solito Garnett, in grado di realizzare 27 punti.

Nell’altro match di cartello del campionato Nba i Miami Heat sono riusciti a sconfiggere in casa i Rockets per 108-114 al termine di una sfida combattuta. Il match  ha visto sempre al comando gli Heat con Houston che si è affidata a James Harden, 12 rimbalzi, 7 assist e 36 punti il suo score di serata che gli ha permesso di vincere la sfida personale con LeBron James (32 punti). Sono da segnalare anche i 31 punti messi a referto da  Dwyane Wade. Anche i Los Angeles Clippers sono tornati alla vittoria, dopo il passo falso di Washinghton, imponendosi ad Orlando per 86-76 sui Magic, pur essendo privi di Blake Griffin (fermo per uno strappo al tendine del ginocchio sinistro) e di Chris Paul (out per  problema alla rotula). I Clippers si aggiudicano la sfida  grazie  ai 27 punti di Eric Bledsoe.

logo-nba