Mutu, si aspetta l’udienza per squalifica doping

La Procura al Tribunale Nazionale Antidoping del Coni ha avanzato richiesta per un anno di squalifica da infliggere al calciatore della Fiorentina Adrian Mutu,

risultato positivo in due controlli alla sibutramina, stimolante che annulla gli effetti della fame.

Si tratta di una nuova squalifica per l’attaccante rumeno, che già nel 2004 era stato squalificato per sette mesi per uso di cocaina.

A chiedere un anno di squalifica è stato il procuratore Ettore Torri,

che ha confermato i test effettuati nelle gare Fiorentina – Bari (campionato serie A 10 gennaio 2010) e Fiorentina – Lazio (Coppa Italia 20 gennaio 2010).

Il legale di Adrian Mutu Paolo Rodella ha dichiarato di “essere contenti che non ci sia recidività” e affermato che si lavorerà per cercare di ridurre la squalifica. Non resta che aspettare l’udienza per vedere come finirà.