Mourinho: tra deferimento e addio, parola all’Inter



Sono giornate frenetiche per Josè Mourinho, diviso tra sprint scudetto e finale di Champions League a Madrid, tutte in 15 giorni.
Se ci si mette poi anche il deferimento ricevuto per le dichiarazioni sul premio a vincere della Roma al Siena, e che verrà discusso solo il prossimo 10 giugno, aggiunto alle voci di calciomercato che lo vedrebbero ad un passo dalla firma col Real Madrid, tutto farebbe impazzire.
Per questo la società nerazzurra ha voluto fare chiarezza sulle indiscrezioni che vedrebbero lo stesso tecnico portoghese al passo d’addio a fine stagione.
In un comunicato ufficiale apparso sul sito internet, l’Inter ha dichiarato che “non sono mai stati assolutamente presi contatti con allenatori, di altri club o di rappresentative nazionali, avendo la società un contratto fino al 2012 con José Mourinho”.
La realtà è che lo Special One non ha mai legato con l’ambiente italiano e, in caso di storico triplete nerazzurro, sentirebbe già conclusa la sua “missione” interista.