MotoGP: i protagonisti della stagione 2012

250px-Valentino_Rossi_2010_Qatar (1)

Valentino Rossi, anche quando non vince è protagonista, e rimane sotto la luce dei riflettori nonostante il decimo posto strappato in Quatar, così commentato:

“Non credo che i problemi siano solo dovuti a questa pista. Gli altri guidano meglio di noi, il potenziale che a abbiamo a disposizione e è quello”.

Non possiamo dire se sia crisi definitiva o meno, quella del Dottore con la moto di Borgo Panigale, ma la Desmosedici, guidata dal signor Rossi non convince proprio, tanto che per distrarsi il campione di Tavullia si è precipitato a correre una gara endurance con la Ferrari.

Mentre la Ducati sta a guardare e vive, forse, di conflitti interni, australiani contro italiani, per un tutti contro tutti che non rasserena di sicuro l’ambiente della scuderia in uno dei momenti più delicati della sua storia il mondo delle due ruote si interroga su questo matrimonio.

Per Marco Lucchinelli, iridato nel 1981, così non può funzionare mentre per Loris Reggiani, sembra accadere quanto già visto un anno fa, Luca Cadalora, divide le colpe, secondo lui non c’è un unico colpevole, infine  per Claudio Costa, medico del motomondiale è come se Valentino fosse andato al cinema con lo spettacolo già iniziato.

Ma stando ad alcune indiscrezioni il campione di Tavullia e la Coca Cola starebbero discutendo di un possibile futuro insieme. Al momento non c’è nessuna conferma dai diretti interessati ma questa resta una pista da tenere in grande considerazione e che potrebbe portare Valentino verso altri lidi.

Coraggio ragazzi l’Italia in questo momento di crisi vi sta guardando, e c’è da remare tutti dalla stessa parte, ora come non mai.