MotoGP 2012 test Ducati Valentino Rossi

MotoGP 2012 test Ducati Valentino Rossi

Settimana di test per le scuderie del Motomondiale e, come al solito, la maggior parte dei riflettori italiani erano puntati sulla Ducati e sul suo campione al momento con poca vittoria. La crisi di Valentino Rossi sta affliggendo tutto lo sport motoristico italiano e i suoi sostenitori, per cui l’attenzione verso i test delle nuove Moto1 per la stagione 2012 era davvero massima. I risultati al momento sono incoraggianti, ma non particolarmente positivi.

Nicky Hayden sta continuando a migliorare i suoi tempi come già aveva fatto a Laguna Seca e lo stesso ha fatto anche Valentino, ma sempre rimanendo dietro al suo compagno di squadra. C’è da dire, però, che il Dottore ha apportato numerosissime modifiche alla sua moto, per cui il concetto di “test” va applicato doppiamente nei confronti di Rossi. L’ottimismo non manca, ma questi cambi varranno presumibilmente solo dalla prossima stagione.

«Non c’è gioia di risultati, ma ci divertiamo nel far diventare la Ducati la moto che vorranno tutti – ha dichiarato Jeremy Burgess alla Gazzetta dello Sport – Certo, non basteranno una, due, sei gare, la maggior parte del 2011 vivrà in funzione di capire cosa serve a Valentino per andare forte. Ma nel 2012 ci presenteremo in ottima forma. Io non ho mai pensato che [la GP11.1] sarebbe stata la moto del prossimo anno. La Ducati ha una storia giovane e per la prima volta ha al timone un pilota esperto come Valentino. Sono convinto che tra qualche mese ci guarderemo indietro e diremo che abbiamo fatto bene. Vogliamo una moto facile, ripercorrendo la strada del 2004: trovammo una Yamaha che l’anno prima aveva fatto solo un podio e che oggi è la moto di riferimento.»

Foto: David Allan via Flickr