MotoGP 2011 Qatar: il giorno dopo la gara





Casey Stoner sugli scudi e Valentino Rossi in scuderia a sistemare la moto.

La Ducati per ora sta a guardare, questo è il verdetto emesso dal Gran Premio del Quatar che ha visto la rossa di Rossi fermarsi al settimo posto, praticamente fuori dai giochi di vertice, almeno per il momento.

 

Ma a tranquillizzare l’ambiente sale in cattedra proprio il Dottore che chiede semplicemente del tempo, per la precisione un mese e mezzo, per poter tornare competitivi.

Un lasso di tempo necessario per rimettere a posto il fisico e la moto per vedere nuovamente sul podio il numero 46.

Valentino si è così espresso in merito:
“Ho gli stessi problemi che avevo lo scorso anno, ma ora guido una moto completamente diversa. Significa che c’è da lavorare soprattutto sul mio fisico, perché non ho molta forza. Sento dolore dopo pochi giri, quindi cerco di compensare usando di più la gamba sinistra,.Ma poi comincio a sentire dolore anche alla gamba… E alla fine, sono sempre in difficoltà nella seconda parte della gara. Infatti a parte il GP della Malesia, che è stato fortunato, è un anno che non faccio una gara guidando come devo.”