Mondiali di Rugby 2011: i protagonisti della settimana

mc gaaw

Protagonisti della settimana, meritatamente sotto i nostri riflettori, sono i componenti della nazionale canadese di Rugby, capaci di stendere Tonga al debutto, anche se nelle ultime tre sfide mondiali questa impresa era sempre riuscita alla nazionale nord americana. Con questa sconfitta Tonga, già battuta dagli All Blacks, viene estromessa dalla lotta ai quarti.

Mvp della gara è stato Adam Keleenberg, flanker della nazionale con la foglia d’acero, mentre il capitano Pat Riordan ha così commentato l’impresa dei suoi: “Abbiamo dimostrato quel che valiamo” mentre l’avversario sconfitto, Finau Maku, non può che commentare perplesso la disfatta:  “Non abbiamo giocato come avremmo dovuto e il Canada si è imposto con meerito”.

Stenta ma vince, grazie al piede di Parks in grado di realizzare 4 calci e un drop, la nazionale scozzese contro la Georgia, punteggio finale 15-6, ma “Quello che conta è il successo” come dice il capitano Roy Lawson.

Diventerà sicuramente ancora più protagonista uno che protagonista lo è già e che ci ha abituato ai fatti sul campo e non alle parole, parliamo di Richie Mc Caw, flanker trentenne della Nuova Zelanda, che nel Super 15 2011 ha giocato anche da numero 8 e che domani, contro il Giappone, sarà il primo a giocare 100 partite negli All Blacks. Mc Caaw esordì in nazionale nel 2001 ed ha giocato da capitano 61 di queste partite. Il suo commissario tecnico, Henry, lo ha definito un esempio per l’intera nazione.

Dando un’occhiata al cammino azzurro troviamo gli Stati Uniti  che superano per 13-6 la Russia, esordiente al Mondiale, nel match valido per il Gruppo C. Gli azzurri martedì prossimo affronteranno proprio i russi.