Mondiali 2014: Italia-Costa Rica 0-1, irriconoscibili!

Mondiali 2014: Italia-Costa Rica 0-1, irriconoscibili

Irriconoscibili. Non ci sono altre parole per descrivere la partita degli Azzurri, che se avessero messo in campo anche solo metà della voglia e della testa mostrata contro l’Inghilterra, avrebbero vinto facilmente contro una squadra che, al di là della sua favola personale, non è certo formata da fenomeni. Forse l’Italia è scesa in campo convinta della sua superiorità e per quanto questo sia un errore che si cerca di evitare sin da bambini alla scuola calcio, evidentemente dei professionisti di alto livello non sono in grado di capirlo da soli.

La vigilia del match è stato costellato da parole di fiducia e attenzione. Continue rassicurazioni sul fatto che il valore del Costa Rica non era assolutamente sottovalutato. Parole al vento se non entrano nella testa. Prandelli recupera Buffon e schiera Abate sulla fascia destra, riportando Chiellini al centro. I primi minuti vedono i sudamericani molto aggressivi e pronti fisicamente, con gli Azzurri che cercano di contenerli e poi ripartire. Un tipo di gioco che non sembra portare frutti, anche se un paio di fiammate comunque arrivano: dopo un primo tentativo di Thiago Motta, alla mezz’ora Balotelli viene imbeccato da una palla al bacio di Pirlo. L’attaccante azzurro tenta di battere il portiere costaricano in uscita con un pallonetto, ma la sfera non inquadra lo specchio. Dopo pochi minuti sempre Super Mario riesce a trovare lo spazio per un gran tiro di potenza, bloccato in due tempi da Navas. Sembra che l’Italia stia crescendo e possa segnare da un minuto all’altro, ma il Costa Rica non sta a guardare e ha le sue belle occasioni, che aumentano nel finale. Al 43° la squadra centroamericana chiede un rigore per fallo di Chiellini su Campbell e dopo il replay, effettivamente, si poteva assegnare. Non ci saranno polemiche, però, perché un minuto dopo Diaz crossa dalla sinistra e trova la testa di Ruiz, lasciato libero da Chiellini. La palla colpisce la traversa e poi supera la linea, come confermato dai sensori della FIFA.

Nella ripresa Prandelli fa esordire in un Mondiale Antonio Cassano e poi sostituisce Candreva con Insigne. Due mosse che alla fine non avranno un grande effetto. Il Costa Rica controlla e l’Italia è solo leggermente più precisa. Fanno impressione gli errori palesemente di concentrazione degli Azzurri, segno evidente che l’avversario è stato ampiamente sottovalutato, nonostante le vuote parole. Di occasioni davvero grosse nella ripresa non ne vediamo ed è proprio quello il problema. Addirittura è il Costa Rica che in pieno recupero potrebbe raddoppiare con Brenes. Alla fine finisce così, con il risultato inaspettato. Il Costa Rica non avrebbe sperato di qualificarsi con un turno di anticipo nemmeno nel più ottimista dei suoi sogni. Per l’Italia, invece, rimane solo quello che ormai è un vero e proprio spareggio con l’Uruguay. Con questo risultato, l’Inghilterra è matematicamente eliminata.

Mondiali 2014: Italia-Costa Rica 0-1, irriconoscibili

Foto: FIFA World Cup Facebook Official Page