Mondiali 2014: Brasile e Messico qualificate agli ottavi, Olanda prima

Mondiali 2014: Brasile e Messico qualificate agli ottavi, Olanda prima

Si chiudono i giochi nei primi due gironi del Mondiale brasiliano. Su quattro qualificate agli ottavi di finale, l’unica vera e propria sorpresa è il Messico, che batte per 3-1 la Croazia e la elimina dalla competizione. Molto più scontata è invece la vittoria del Brasile, che si libera per 4-1 del Camerun e prosegue il suo cammino per la gioia del pubblico di casa. Nel pomeriggio, intanto, l’Olanda fa bottino pieno battendo anche il Cile per 2-0, mentre la Spagna si toglie almeno la soddisfazione di non finire il Mondiale a zero punti, battendo l’Australia nettamente per 3-0

Andiamo in ordine cronologico e partiamo con le due partite del pomeriggio. A fare davvero notizia è solamente l’Olanda, prima squadra a terminare la competizione a punteggio pieno con nove punti. L’ultima vittoria arriva contro il Cile, che comunque era a sua volta già qualificato al turno successivo. Il match per gli arancioni è più difficile del previsto, in quanto anche i sudamericani vorrebbero evitare di affrontare il Brasile agli ottavi, probabile vincitore del suo girone salvo sorprese. Un colpo di testa di Fer ad un quarto d’ora dalla fine e la rete di Depay, ispirato da Robben, lanciano però la squadra agli ottavi, dove già sappiamo troverà il Messico. Nell’altro match la Spagna chiude ufficialmente la sua incredibile, e forse irripetibile, epopea con un 3-0 a spese dell’Australia. Le reti arrivano da David Villa, Fernando Torres e Juan Mata. Un saluto degno per un Mondiale tremendamente deludente. Ora dovrà iniziare una nuova avventura.

I giochi erano ancora lontani dal concludersi nel girone del Brasile, protagonista della serata. La stessa Seleçao non era sicura al 100% di poter passare, ma la vittoria contro il Camerun sembrava davvero a portata di mano e così è stato. Leader indiscusso della formazione di casa è il solito Neymar, che sblocca la partita al 17° prima del pareggio di Matip. Un pari di breve durata, però, dato che alla mezz’ora ancora Neymar riporta avanti la squadra. Il match viene chiuso appena all’inizio della ripresa da Fred, mentre all’84° c’è gloria anche per Fernandinho per il 4-1 finale. Decisamente più equilibrata ed emozionante è stata la sfida tra Messico e Croazia, che si è sbloccata solo al 72° con il vantaggio di Rafa Màrquez. La Croazia crolla e subisce il raddoppio di Guardado dopo appena tre minuti. Discorso completamente chiuso all’82° da Javier Hernandez. Inutile la rete di Perisic all’87°.

Mondiali 2014: Brasile e Messico qualificate agli ottavi, Olanda prima

Foto: FIFA World Cup Official Facebook Page