Milan, Ronaldinho e Cassano dopo Dubai chi firma e chi parte

cassano_milan_arrivo

Il ritiro del Milan a Dubai si tinge del caso Ronaldinho.

L’ex giocatore del Milan, ormai possiamo definirlo così, non ha più voglia di allenarsi. Durante l’allenamento appare svogliato, senza sorriso, senza impegno. Insomma Ronaldinho non era contento già da un po’ al Milan e mai come in questo periodo il sorriso è sparito dal volto del brasiliano.

Dopo l’incontro di ieri tra Galliani e De Assis, il fratello procuratore di Dinho, la strada alla cessione del giocatore è stata spianata. Il Gremio lo aveva già annunciato tempo fa, e ormai manca poco per l’ufficialità. Ufficialità che arriverà solo dopo il 15 gennaio e solo dopo che il Gremio avrà sborsato gli 8 milioni chiesti da Galliani. Ci si accorderà a 6 milioni quasi sicuramente.

Per uno che parte, uno che firma.

E’ il caso di Cassano, che è già entrato nel gruppo Milan. In questi giorni tanti sono i colloqui che il barese sta avendo con Rino Gattuso, mentore del gruppo rossonero. Gattuso ha preso Cassano sotto la sua ala e sicuramente questa è una bella notizia per i tifosi del Milan.

Il giocatore non è ancora stato presentato ufficialmente, cosa che succederà a Milano solo dopo la trasferta di Cagliari in campionato.

I tifosi rossoneri sperano di non rivivere ciò che è stato con Ronaldinho, quando il brasiliano veniva avvistato più nei locali che in campo. Non accadrà con Cassano, grazie alla moglie Carolina e al figlio appena nato.