Milan: Galliani tutor di Seedorf, esonero in vista?

Milan: Galliani tutor di Seedorf, esonero in vista?

Una situazione a dir poco paradossale quella che si è creata in seno al Milan. Quando una situazione di crisi peggiora, è necessario unirsi sotto un’unica bandiera, ma a Milanello le divisioni sembrano all’ordine del giorno.

La decisione di far lavorare a stretto contatto Adriano Galliani e Clarence Seedorf, con un’evidente diktat da parte dell’ad milanista di sorvegliare una situazione fuori controllo, è però una prima assoluta nel mondo rossonero e sembra davvero un viatico ormai già scritto per l’olandese. Nella migliore delle ipotesi, Seedorf rimarrà fino a fine stagione e solamente se vincerà contro Fiorentina e Lazio (anche una vittoria e un pari potrebbero andare bene, ma già con due pareggi la situazione precipiterebbe), ma sembra davvero difficile immaginarlo sulla panchina milanista anche nella prossima stagione.

Saranno moltissimi gli aspetti da considerare. Primo fra tutti chi mettere in panchina in caso di esonero dell’olandese. Premesso che sicuramente sarà Tassotti a condurre la squadra verso la fine di questa travagliata stagione, i nomi per il 2014/2015 sono i soliti: Prandelli, Spalletti e Inzaghi. Tenendo conto che il primo molto probabilmente rimarrà in Nazionale e che il secondo è il favorito di Galliani, seppur con poca esperienza (comunque maggiore di quella di Seedorf), allora pare che sia l’attuale coach della Primavera in pole position. Considerando la Coppa Carnevale appena vinta, sicuramente non sarebbe un’idea da scartare, ma rappresenterebbe ancora un altro azzardo. Dopo Seedorf, non sarebbe meglio andare più sul sicuro con Spalletti e lasciar fare esperienza all’ex SuperPippo?

Milan: Galliani tutor di Seedorf, esonero in vista?

Foto: Wikimedia Commons