Milan Ferreira: conosciamo meglio il difensore portoghese

Milan Ferreira: conosciamo meglio il difensore portoghese

Il Milan in questi giorni è diviso tra la voglia di sapere chi sia Mister X e la paura di scoprire che il grande colpo non potrà arrivare a causa della sentenza sul Lodo Mondadori. Fino a domani, giorno del raduno e della conferenza stampa di Silvio Berlusconi, non sarà possibile sapere come si muoverà in futuro il Milan sul mercato. Il presente, invece, è rappresentato da Riccardo Ferreria, nuovo giovanissimo acquisto dei rossoneri per la prossima stagione.

Al momento non è dato sapere se sia un’acquisto per la prima squadra o per la primavera. Si tratta di un centrale e quindi per l’inizio della preparazione farà parte della rosa ufficiale, in quanto Allegri dovrà fare a meno di pezzi pregiatissimi come Thiago Silva, Yepes e Mexes, i primi due reduci dalla Coppa America e bisognosi di riposo, il secondo infortunato almeno fino a settembre. Ferreira non è un grande nome, ma potrebbe diventarlo. Si tratta di un talentino portoghese nato in Canada, ma assolutamente comunitario, così da non urtare le regole federali. Sempre impiegato come difensore centrale, si è fatto tutta la trafila delle giovanili del Porto, nel quale milita da quando aveva 15 anni nel 2007. Di lui si dice che abbia ottime caratteristiche da leader difensivo e un bagaglio tecnico più che promettente. Ogni volta che compie un anno, la categoria superiore delle giovanili dei Dragones fa carte false per averlo, a testimonianza del suo talento cristallino. Anche Villas Boas, nella passata trionfale stagione, lo aggrega alcune volte in prima squadra senza farlo mai tuttavia scendere in campo.

Un talentino che tornerà utile nella preparazione della Supercoppa Italiana contro l’Inter, che si giocherà il prossimo 6 di agosto. Al primo derby stagionale il Milan ci arriverà con la formazione un po’ a pezzi, ma anche l’Inter avrà molti pezzi pregiati out a causa della competizione sudamericana. Ferreira, però, sarà abile e arruolabile. Staremo a vedere se anche questa volta il Milan ha visto giusto.

Foto: Federica Mera via Flickr