Milan, batticuore Ibrahimovic

ibrahimovic barcellona

Probabilmente siamo al rush finale per davvero della telenovela più intricata di questo calciomercato estivo 2010.

A meno di clamorosi colpi di scena, l’affare Milan – Zlatan Ibrahimovic si farà.

L’incontro tra Sandro Rosell (presidente del Barcellona) e Adriano Galliani (amministratore delegato rossonero), è stato positivo: c’è la chiara volontà di chiudere positivamente l’affare.

Ibrahimovic non è intoccabile, anche il procuratore Mino Raiola ha ammesso che il giocatore è pronto a lasciare la Spagna.

“Nessun prestito, lavoriamo col Barcellona per una cessione definitiva. Le probabilità che l’affare si concluda sono del 50% in questo momento”, ha dichiarato Galliani.

Non male, pensando che al momento della partenza in aereo dall’Italia, il dirigente era stato molto pessimista.

I catalani hanno chiesto 40 milioni di euro per lo svedese, ora spetterà al presidente Silvio Berlusconi dare il via libera.

Galliani, comunque, conta che lo stesso Ibrahimovic abbassi il suo attuale stipendio sui 9 milioni di euro per i prossimi 5 anni, contro gli attuali 12 milioni per 4 stagioni.

Intanto, interpellato da SkySport 24, il tecnico Massimiliano Allegri ha confidato di aver già sentito il giocatore per telefono.

“C’è stato un contatto telefonico a titolo informativo. Lui mi ha detto che sarebbe molto contento di venire a Milano e vediamo se la società riuscirà ad andare a completare l’attacco che già adesso è molto forte. Io sono fiducioso per natura e siamo tutti convinti che è un giocatore molto importante e che, ripeto, andrebbe a completare un reparto già forte e ci farebbe fare un salto di qualità”.

Chissà che per Milan – Lecce di domenica sera, Galliani non si presenti a San Siro con il nuovo Ibrahimovic versione rossonera.