Milan – Barcellona, Ibrahimovic “attacchiamoli”

ibrahimovic-codino

Questa sera andrà in scena il quarto di finale della Champions League 2012 più atteso, Milan – Barcellona. I rossoneri sognano una delle notti europee che hanno fatto la storia del club, i blaugrana vogliono ipotecare la semifinale già nella gara di andata. Il doppio confronto tra queste due potenze del calcio europeo e mondiale, vissuto nella fase a gironi, il Barça ha vinto a Milano per 3-2, però la formazione di Allegri ha saputo tenergli testa e ha saputo realizzare due reti in trasferta, cosa che diventa molto importante quando si arriva nella fase finale di questa competizione.

La squadra di Guardiola recita un calcio perfetto, ma le qualità del Milan e le variabili della doppia sfida, lasciano più di una speranza ai rossoneri per compiere l’impresa.

Molte delle speranze rossonere saranno riposte in Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese ha segnato, in questa stagione, 29 gol. E’ il re del campionato italiano, ma gli manca ancora qualcosa per esserlo anche in Europa. E’ in ottime condizioni di forma  e cerca una vendetta contro chi lo ha scaricato troppo presto e con quei compagni con cui ha polemizzato. “Servirà una gara perfetta anche da parte mia. Giocheremo contro i più forti, non avremo niente da perdere, ma sicuramente l’obbligo di provare a sovvertire il pronostico. Dovremo cercare assolutamente il gol, sono sicuro che il Milan, società di grandi tradizioni internazionali, otterrà un bel risultato”, ha dichiarato Ibrahimovic, che ha ancora un conto aperto con il Barcellona. “Non so se saluterà Guardiola, non mi sembra importante per nessuno dei due, meglio pensare a far bene in campo perché questo Barcellona è ancora più forte” ha concluso lo svedese.

Per Ibra è un’occasione d’ora per farsi rimpiangere dal club catalano e magari per alzare la coppa dalla grandi orecchie.