Manchester City: Balotelli si presenta

balotelli manchester city

Anche nel Manchester City, Mario Balotelli indosserà la maglia con il suo numero preferito: il 45.

Nella sua prima conferenza stampa, avvenuta al fianco del suo allenatore Roberto Mancini, SuperMario ha dichiarato di essere stato cercato da molti club europei, ma proprio la presenza del suo primo allenatore lo ha convito a scegliere i Citizens: “Tante squadre mi hanno cercato quest’estate, ma la presenza di Mancini mi ha convinto. Senza di lui non sarei qui”.

A chi in Inghilterra lo definisce un cattivo ragazzo lui ha risposto così: “Qui dicono che sono un ‘bad boy’? Ma no…sono solo un po’ vivace”.

La decisione di lasciare l’Inter l’aveva già presa dopo l’andata della semifinale di Champions contro il Barcellona. Il giovane attaccante sapeva che quel gesto infelice di gettare via la maglia non sarebbe mai andato giù ai tifosi nerazzurri e, quindi, ha deciso che era tempo di cambiare aria.

Parla anche Roberto Mancini, suo ex e ora attuale allenatore: “Conosco molto bene Mario, l’ho fatto debuttare in Serie A quando aveva 17 anni, ho lavorato per un anno e non ho mai avuto problemi con lui. La sua cattiva reputazione è una grande ingiustizia”.