Manchester City – Juventus 1-1, ai bianconeri non riesce il colpaccio





Almeno non è arrivata la sconfitta, ma con questo sono 2 pareggi in altrettanti match di Europa League.
Manchester City – Juventus 1-1 lascia l’amaro in bocca ai bianconeri, per non aver saputo gestire il vantaggio, provando a centrare un grande colpo.
Nella squadra inglese di mister Roberto Mancini, posto da titolare per l’ex Patrick Vieira, ed attacco formato dalla coppia Adebayor – Tevez.

Luigi Delneri senza Amauri e Fabio Quagliarella, ma con un caricatissimo Milos Krasic.
Passavano 10 minuti, e la Juventus passava già in vantaggio: assist di Marchisio per Vincenzo Iaquinta, che caricava un potente destro che si insaccava nell’angolino basso.
Dopo un paio di conclusioni scoordinate di Boateng (fratellastro del milanista Kevin Prince), il City colpiva un palo al 34’ con Gareth Bale.
Preludio al pareggio del minuto 37: passaggio filtrante di Yaya Tourè per il compagno Adam Johnson, con calciava un tiro sinistro che non lasciava scampo al portiere bianconero Alex Manninger.
Nella ripresa, Juve d’assalto con Giorgio Chiellini (colpo di testa, in mischia, fuori di poco), ed una punizione dello specialista Alessandro Del Piero.
Mancini inseriva quindi lo spagnolo David Silva, che al 35’ della ripresa impegnava Manninger con un tiro ribattuto, dalla distanza.
Quindi, a 4 minuti dalla fine, ancora punizione di Del Piero, ma questa volta clamorosa traversa.
Infine, nel recupero altra palla gol per Mohamed Sissoko, che però non centrava la palla, con la sfera che si spegneva di poco sul fondo.
E così anche i sogni bianconeri di un successo in terra inglese.