Lombardia 2012 Rodriguez conquista corsa e primato Pro Tour

Rodriguez_Tour_2010_team_presentation

Il Gioro di Lombardia 2012, ultima grande classica monumento della stagione, incorona Joaquim Rodriguez. Per lo spagnolo della Katusha è il giusto premio ad un’annata che lo ha visto grande protagonista, anche se ha mancato di un soffio la vittoria sia al Giro d’Italia che alla Vuelta di Spagna.

L’edizione di quest’anno, (la numero 106)  della celebre corsa italiana è stata caratterizzata da un clima che ha creato non pochi grattacapi ai corridori, come se non fossero abbastanza già i tanti chilometri di salita da percorrere! La pioggia infatti ha reso particolarmente insidiose le discese e ne sa qualcosa Philippe Gilbert. Il campione del mondo infatti è caduto nei pressi di Nesso proprio a causa dell’asfalto viscido ed è stato costretto al ritiro. Con lui giù anche Ballan e Nibali, che però è riuscito a riprendersi e a continuare pur se non in perfette condizioni.

“Purito” ha piazzato l’accelerazione decisiva sull’ultima ascesa di Villa Vergano, riuscendo a guadagnare una manciata di secondi fondamentale sui diretti inseguitori. Con questa splendida affermazione suo è anche il primato nella classifica del Pro Tour, nella quale è riuscito a scavalcare Bradley Wiggins. Alle spalle dell’atleta della Katusha,  secondo posto del connazionale Samuel Sanchez e terzo gradino del podio per il colombiano Uran. Ottimo quarto e primo degli azzurri il nostro Mauro Santambrogio. Nono Alberto Contador.

1 Joaquim Rodriguez (KATUSHA)
2 Samuel Sanchez (EUSKALTEL) + 9”
3 Rigoberto Uran (SKY) st
4 Mauro Santambrogio (BMC) st
5 Sergio Henao (SKY) st
6 Ryder Hesjedal (GRS) st
7 Bauke Mollema (RAB) st
8 Oliver Zaugg (RNT) st