L’Inghilterra ha un diavolo per Capello



L’Inghilterra ai Mondiali Fifa 2010 ha fatto flop. Come del resto molte squadre europee tra cui, ahinoi, c’è l’Italia ma anche la Francia.
Dopo il fiasco, Fabio Capello, commissario tecnico dell’Inghilterra, è ovviamente sotto accusa.
Il tecnico cerca di giustificare la pessima figura fatta, attribuendo la colpa alla Federazione e alla stanchezza e chiede venga istituita la sosta invernale nella Premier League al fine di far riposare i calciatori in vista di appuntamenti importanti come può esserlo un Mondiale.
Fabio Capello di presenta all’ultima conferenza stampa dei Mondiali Fifa 2010, prima di abbandonare il Sudafrica e lo fa caricato a pallettoni.
L’allenatore ha avuto modo prima della conferenza di incontrarsi con Sir David Richards, presidente della Football Association e naturalmente in conferenza le domande hanno riguardato proprio questo incontro.
In proposito Fabio Capello dice:
«Io ho ribadito che voglio restare, assolutamente. Lui ha risposto che ha bisogno di due settimane per decidere il mio futuro».
Dunque tra due settimane si conoscerà il futuro di Fabio Capello che ad ogni modo vuole restare alla guida dell’Inghilterra per tentare la qualificazione all’Europeo 2012.
Riguardo alla figura subita ai Mondiali Fifa 2010 dall’Inghilterra, l’allenatore ex Roma dice:
«I miei giocatori erano davvero stanchi durante il Mondiale, non erano quelli che avevo visto nelle qualificazioni. Rooney ha giocato bene in alcune partite, ma non voglio parlare di un solo elemento. Ne abbiamo discusso con i miei collaboratori, e siamo arrivati alla conclusione che tutti i giocatori non erano veloci come sono, e non hanno giocato come sanno».
A questo riguardo Fabio Capello propone la sosta invernale nel campionato inglese (cosi come accade in Germania, nazionale che ha sconfitto gli inglesi):
«Basta guardare i tedeschi. Arrivano sempre alla seconda parte della stagione in condizioni molto buone. Non sta a me decidere, ma per questa ragione sarebbe importante recuperare le forze».
Insomma, Fabio Capello ne ha per tutti. Nel frattempo attendiamo di conoscere il suo futuro.