Lavezzi, partita coi botti con la nazionale argentina

250px-Ezequiel_Lavezzi_-_SSC_Neapel_(2)

L’ Argentina di Sabella sbatte ancora una volto contro la Bolivia, squadra che da bestia nera che era, pian piano a forza di gare da dimenticare, vedi il  6-1 di La Paz,  si sta trasformando in una vero e proprio incubo per la Seleccion.

L’allenatore Sabella per questa gara valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2014 si è affidato ad un undici iniziale così composto: Romero, Zabaleta, Demichelis, Burdisso, Rodriguez, Gago, Mascherano, Alvarez, Messi, Pastore, Higuain. Sorvolando sull’eterna dilemma argentino (ma a Barcellona, quando arrivano le convocazioni dell’AFA, cominciano a far scaldare il gemello scarso di Lionel ?) restano discutibili alcune scelte del tecnico.

A togliere le castagne dal fuoco, riportando la partita dal grado di incubo a semplicemente brutta, ci ha pensato l’idolo dei tifosi partenopei, il Pocho Lavezzi, rimasto in panchina fino al 13esimo del secondo tempo,  per entrare poi al posto dell’ oggetto misterioso dell’Inter,  Alvarez, partito stranamente titolare. Lavezzi, una volta entrato, ha offerto alla sua nazionale quella marcia in più che le mancava, segnando tre minuti dopo il suo ingresso il gol del pareggio.

 

Argentina Bolivia 1-1

Argentina: 23 Sergio Romero, 8 Javier Zanetti, 4 Nicolás Burdisso, 6 Gabriel Milito, 17 Marcos Rojo, 14 Javier Mascherano, 5 Esteban Cambiasso (7 Ángel Di María, 46′), 19 Ever Banega, 11 Carlos Tevez,21 Ezequiel Lavezzi (70′ 16 Sergio Aguero),  10 Lionel Messi. Ct: Sergio Batista.

Bolivia: 1 Carlos Arias, 4 Lorgio Alvarez, 3 Luis Gutiérrez, 5 Ronald Rivero,16 Ronald Raldes, 6 Walter Flores, 15 Jaime Robles, 21 Jhasmany Campos (79’17 Juan Carlos Arce,), 10 Joselito Vaca (63’19 José Chávez),, 9 Marcelo Moreno y 7 Edivaldo Rojas (89’ 22 Rudy Cardozo). Ct: Gustavo Quinteros.

Arbitro: Roberto Silveira (Uruguay)

Reti: 47′ Rojas (BOL), 75′ Aguero (ARG)

Ammoniti: Carlos Tevez, Ezequiel Lavezzi, Walter Flores, Luis Gutiérrez,  José Chávez, Ronald Rivero