Irlanda del Nord-Italia 0-0, niente goal per gli azzurri

niente goal per l'Italia a Belfast

L’Italia di Cesare Prandelli ottiene solo un un pareggio dalla trasferta in terra d’Irlanda.
Gli azzurri offrono un calcio propositivo, faticando però a trovare la via del goal.
Bene la qualità di Andrea Pirlo e Antonio Cassano, i fari dell’undici titolare, che sono sì ispirati, ma non decisivi fino all’ultimo.
Il talento di Bari vecchia offre qualche buono spunto e degli assist per i compagni, ma prima Marco Borriello, e poi Giampaolo Pazzini, subentrato nella ripresa, falliscono le occasioni più nitide.
Molto bene il giovane portiere Emiliano Viviano, sicuro e bravo a guidare la difesa, dove si distingue il genoano Domenico Criscito, che spinge regolarmente sulla fascia.
Ci si aspettava qualcosina di più dall’Italia, che è stata accolta da un tifo caldissimo, che ha rappresentato il dodicesimo uomo per la selezione irlandese.
Gli uomini di Nigel Worthington si dimostrano, come previsto, tosti e niente più, spiccano le prove di Christoper McCann e Corry Evans.

Al termine della gara il c.t. Cesare Prandelli si dice soddisfatto dei suoi, tirando le orecchie alla truppa per essere stata poco precisa e cattiva in zona goal.
A sorpresa, nell’altra partita del gruppo C, l’Estonia è riuscita a sconfiggere fuoricasa la quotata Serbia di Dejan Stankovic e Milos Krasic, con il risultato finale di 3 reti a 1.

In giornata ottima la prova degli azzurrini dell’Under 21, vittoriosi nell’andata dello spareggio per l’Europeo, contro la Bielorussia, timbri di Mattia Destro e Stefano Okaka.