Inter – Sneijder, progetti Mondiali





Fino ad 1 anno fa, Wesley Sneijder era vittima di mobbing al Real Madrid: declassato dal presidente Florentino Perez, a giocatore inutile alla causa delle merengues, il fantasista olandese fu costretto ad accettare la cessione all’Inter.
Mai destinazione fu più congeniale: in nerazzurro, con Josè Mourinho, arriva lo storico triplete (scudetto, Coppa Italia, Champions League) e Sneijder si rigenera.

Tanto da confermarsi punto fermo anche dell’Olanda ai Mondiali Fifa 2010, essendo capocannoniere con 5 gol, e arrivando alla finale in programma domenica 11 luglio a Johannesburg.
Se l’Inter ha premiato l’argentino Diego Alberto Milito con la decisione dell’imminente adeguamento del contratto, stessa sorte toccherà a breve pure per Sneijder.
“Wesley potrebbe rimanere fino al 2015. Dopo il Mondiale andremo a Milano e ci siederemo attorno a un tavolo con i dirigenti”, ha dichiarato il suo procuratore, Soren Lerby, sulle pagine del quotidiano olandese De Telegraaf.
Il contratto di Sneijder scadrà nel 2013, ma a questo punto il presidente Massimo Moratti vorrà blindarlo ulteriormente.
Infatti il Manchester United si sarebbe molto interessato all’olandese, per questo l’Inter non vuole correre pericoli.
L’accordo, s’ha da fare !