Inter – Roma sabato 17 settembre 2011, allenatori in bilico

inter-gasperini

Destino vuole che la seconda di campionato, la terza in realtà se contiamo la prima giornata di serie A 2011 2012 saltata per lo sciopero dei calciatori, possa essere uno di quei match definiti classicamente da “ultima spiaggia” per gli attuali allenatori di Inter e Roma, anche se in verità a rischiare di più e Gian Piero Gasperini, tecnico nero azzurro, chiamato per rivitalizzare un progetto di bel gioco che è andato avanti a fase alterne tra Benitez prima e Leonardo poi.

Una supercoppa persa in Cina in un derby alla salsa di soia, una sconfitta in campionato contro il Palermo e una Caporetto internazione in Champions League pesano enormemente sul futuro interista di Gasperini che, almeno per il momento, continua a godere della fiducia pubblica del suo presidente Moratti e del suo capitano Zanetti.

Chissà cosa pensa davvero ora Luis Enrique dopo aver abbandonato la comoda panchina del Barcellona, seppur B, per sedersi sulla spinosa panchina giallo rossa. Il tecnico spagnolo non è ancora riuscito a far vedere il suo bel calcio e finora paga il suo cattivo rapporto con la bandiera della squadra, Francesco Totti, sostituito nella disfatta europea contro lo Slovan Bratislava. Ora però sembra che a Roma tutti abbiano deciso di remare dalla stessa parte, lo stesso Totti si è speso in pubblico a favore dell’allenatore e in settimana ha organizzato una cena con tutta la squadra per ricompattare lo spogliatoio.
INTER (3-5-2): Julio Cesar; Ranocchia, Lucio, Samuel; Nagatomo, Zanetti, Cambiasso, Sneijder, Obi; Forlan, Milito.
A disposizione: Castellazzi, Jonathan, Faraoni, Castaignos, Zarate, Alvarez, Pazzini.

Allenatore: Gasperini.

ROMA (4-3-3): Stekelenburg; Cassetti, Burdisso, Heinze, Taddei; Perrotta, De Rossi, Pjanic; Osvaldo, Totti, Bojan.
A disposizione: Curci, Kjaer, Pizarro, Gago, Rosi, Borriello, Borini.

Allenatore: Luis Enrique