Inter – Juventus 2-0: con Maicon ed Eto’o i nerazzurri si riprendono la vetta

inter_juve_maicon_gol

Nuovo cambio al vertice col risultato di Inter – Juventus 2-0, anticipo della 34° giornata di Serie A. I nerazzurri vincono la super sfida dominando una squadra, quella bianconera, in continua crisi.

Josè Mourinho schierava, nella sua formazione titolare, il trio Eto’o – Sneijder – Pandev dietro l’unica punta, Milito. Il collega Zaccheroni rispolverava il trequartista con Diego alle spalle della coppia Del Piero – Iaquinta.

I piani tattici della partita saltavano però già nella prima mezz’ora di gioco, quando l’arbitro Damato era costretto ad espellere il centrocampista Sissoko per somma di ammonizioni. Così la Juventus era costretta a togliere capitan Del Piero, per inserire il danese Poulsen.

Nel frattempo, l’Inter aveva prima sfiorato il gol vantaggio con Motta (bel sinistro deviato da Buffon) e poi con un siluro centrale dello specialista Sneijder. Poca Juventus.

Ripresa con lo stesso copione, già dopo 9 minuti contropiede pericoloso di Eto’o, favorito da un brutto errore di Diego, ma l’attaccante camerunense sprecava tutto con un tiraccio alto.

Mourinho decideva di inserire la carta Balotelli al posto dello spento Pandev, e l’Inter continuava il proprio monologo: al 19′ Buffon si salvava alzando sulla traversa un tiro di Stankovic, al 24′ su corner era Milito a divorarsi un gol clamoroso mandando fuori di testa a pochi metri di distanza.

Preludio al gol nerazzurro che arrivava al minuto 30, cross dalla destra di Cambiasso, la difesa della Juventus allontava, fuori area era ben appostato il liberissimo Maicon che controllava la sfera, saltava con un “sombrero” Amauri, e poi faceva partire un tiro velenoso che portava in vantaggio l’Inter.

La risposta ospite era solo con una torsione di testa con Fabio Cannavaro, facilmente preda del portiere Julio Cesar. Nel frattempo si registrava anche la traversa di Balotelli su punizione, e l’ottima chiusura di Buffon su Milito.

In pieno recupero, era il minuto 47, l’Inter però chiudeva i conti: tiro-cross di Muntari dalla sinistra, e palla in mezzo per Eto’o che azzeccava l’inserimento giusto e fissava il 2-0.

Primo posto in classifica riconquistato dopo una sola giornata, ed occhi tutti sul derby Lazio – Roma. Ma sicuramente ora Josè Mourinho avrà pensieri solo per la semifinale Inter – Barcellona. Per la Juventus ennesimo passo falso che compromette la rincorsa Champions League.