Inter Gasperini: presentazione, interventi stampa



L’ ufficialità è arrivata:  per i prossimi due anni, come da contratto, il nuovo allenatore dell’Inter sarà Gianpiero Gasperini. Gaspersson, così come lo avevano soprannominato i tifosi genoani paragonandolo per la sua sapienza tattica all’allenatore scozzese del Manchester United Sir Alex Ferguson, grazie alla firma su questo contratto andrà a  guadagnare 1,5 milioni di euro a stagione, ma dovrà però rinunciare a collaborare con Rampulla e Ventrone.

Il profeta del 3-4-3 ritrova così a Milano giocatori valorizzati dal lavoro del tecnico a Genova come l’italo brasiliano Thiago Motta, Ranocchia e il Principe Milito.

Moratti ha dichiarato: “è una brava persona, un ottimo allenatore. L’abbiamo scelto convinti che possa fare molto bene. Gli auguro i successi che hanno portato l’Inter sul detto del mondo”.

Altri protagonisti del mondo del calcio hanno voluto commentare questa nuova scelta tecnica interista. Allegri, che si ritroverà Gasperini come avversario nel derby di Milano, spera che Gasp non abbia una storia simile alla sua, altrimenti vorrebbe dire che lo scudetto andrà all’Inter. Secondo Antonio Conte, nuovo allenatore della Juventus, Gasp se lo merita eccome. Sulla stessa linea d’onda si trova anche Guidolin dell’Udinese che esprime la sua soddisfazione sul fatto che per allenare una grande, a questo punto, non si deve avere per forza un nome esotico.

Nel frattempo il popolo interista si è diviso, sul web appaiono commenti contrastanti, per alcuni farà bene perché ha già più esperienza di Allegri mentre per altri non è l’allenatore adatto perché l’ex tecnico genoano non ha esperienza internazionale ed è abituato ad avere come obiettivo una salvezza tranquilla.