Gattuso Tottenham: contro di lui ingiurie di “italian bastard”

Milan-Tottenham non è ancora finita dopo l’uno a zero, frutto della rete di Crouch, che ha regalato la vittoria agli inglesi in questa andata degli ottavi di finali di Champions League disputatasi a San Siro.

Le polemiche continuano a go go sulla stampa inglese, dove al centro della vicenda c’è Rino Gattuso dopo lo sconcertante post partita che lo ha visto affrontare a muso duro l’ex milanista, lo squalo Joe Jordan (ora secondo allenatore degli Hotspur) .

Per questo suo atteggiamento il centrocampista rossonero rischia ben 3 giornate di squalifica.

Per Ringhio dovrebbe scattare la prova tv ed è probabile che l’Uefa calchi la mano visto che tutto quello che è avvenuto è quanto di più lontano si possa immaginare dallo spirito del Fair Play tanto promosso dall’Uefa stessa.

Gattuso, ad ogni modo, a fine gara si è scusato per il suo comportamento mentre il suo procuratore Claudio Pasqualin, ai microfoni di Radio Kiss Kiss ha dichiarato:


Quello che mi pare evidente è che il mio assistito sia stato gravemente provocato da Joe Jordan. Jordan, dopo averlo continuamente beccato, lo ha insultato con una frase di infimo profilo che recitava ‘Fucking Italian bastard’. Per uno come Rino, che ha forte il senso dell’appartenenza all’Italia, credo che questa sia la più vigliacca e inqualificabile delle ingiurie. L’azione disciplinare? Appena avremo notizie dall’Uefa valuteremo giuridicamente l’atteggiamento migliore da adottare“.