Futuro Inter: Josè Mourinho lascia in lacrime



Probabilmente resterà l’impresa più importante della sua carriera da allenatore: riportare l’Inter sul tetto d’Europa dopo 45 anni, è sempre stato l’obiettivo di Josè Mourinho fin dal suo arrivo.
Dopo aver regalato gioie ai tifosi del Chelsea, tornati in vetta alla Premier League dopo mezzo secolo, ecco che anche i supporter nerazzurri non potranno che ringraziare per sempre il mago di Setubal.
La finale Champions League con Inter – Bayern Monaco 2-0, sarà quasi certamente la sua ultima da allenatore interista.
Per uno come Mourinho, a cui piacciono le sfide difficili e vincere ovunque, dopo lo storico triplete italiano, adesso si apriranno gli scenari spagnoli.
“Sono entrato nella storia dell’Inter. La Champions era un obiettivo per tutti, sono super felice per il mio piccolo contributo alla gioia del presidente Massimo Moratti”, ha dichiarato Mourinho.
“L’affetto di tutti mi fa sentire una grandissima tristezza, ma nel lavoro devo restare il più freddo possibile”, ha continuato lo Special One a fine partita.
“Devo pensare alle mie motivazioni, voglio una nuova sfida per la mia carriera: vincere 3 finali con altrettanti club diversi. Il Real Madrid? Per ora non ho firmato per nessuno, ma loro sono l’unica società che mi ha cercato”.
E il futuro allenatore dell’Inter? “Sono sicuro che il presidente ed i suoi collaboratori troveranno un altro grandissimo tecnico”, ha chiuso Mourinho.
In lizza, anche per il gradimento della squadra, il nome di Sinisa Mihajlovic, ex giocatore nerazzurro nonché ex vice di Roberto Mancini fino a 2 anni fa.