Formula Uno Montecarlo 2011: Alonso, la sfortunata bandiera rossa

alonso

Cinque su sei, questo è il ruolino di marcia delle vittorie dell’austriaco Sebastian Vettel che, a bordo della sua Red Bull, è riuscito a vincere anche sul tracciato di Montecarlo.

Ma la vittoria monegasca è doppiamente legata al rosso perché il team di Vettel può e deve ringraziare la bandiera rossa che è risultata invece “maledetta” per Jenson Button e Fernando Alonso, arrivati alle spalle dell’austriaco anche per via della fatidica bandiera rossa in questione.

L’episodio è stato determinante tanto che il pilota asturiano della Ferrari, Fernando Alonso, ha così commentato:
“Senza bandiera rossa avrei potuto vincere. Questa è una gara speciale dove tutto può succedere, la prima safety car mi ha aiutato perché mi ha consentito di superare Button mentre il nuovo incidente ha favorito Vettel. Il tedesco aveva le gomme usurate: avremmo potuto vincere la gara, era il nostro momento. Comunque il secondo posto è ottimo, fa bene al morale mio e del team”.

Anche Button, arrivato terzo ha commentato il suo podio chiamando in causa l’episodio della bandierina fatale. Il pilota Mc Laren ha confessato di aver pensato ad un certo punto della gara di poter vincere e il risultato è deludente per lui e per la sua scuderia. Il pilota britannico crede che il Gp di Monaco sia stata una bella gara e si complimenta con i suoi due rivali, Alonso e Vettel, chel’hanno preceduto sul traguardo al termine di una gara che è stata divertente per qualche giro, finché, appunto,  non è uscita la prima safety car, veicolo che si è poi rivelato difficile da superare.