Formula 1: Perez alla McLaren, Hamilton alla Mercedes

420px-Lewis_Hamilton_280607

Il gran ballo dei piloti della Formula 1 è cominciato ed è già scoppiettante, infatti  Lewis Hamilton andrà a sedersi all’interno della monoposto Mercedes per tre anni mentre la McLaren, corsa ai ripari, ha già comunicato l’ingaggio di Perez.

Questi dunque i primi colpi del mercato di Formula 1 messi a segno da Mercedes e McLaren, con la Ferrari che, almeno per il momento, è simbolicamente ferma ai box, osservando la situazione prima di valutare la posizione del brasiliano Felipe Massa.

La scuderia Mercedes non rinnoverà quindi il contratto a Michael Schumacher, sette volte campione del mondo, e Lewis Hamilton andrà a far coppia in Formula 1 con il tedesco Nico Rosberg.

Lewis Hamilton ha quindi messo la  firma su un contratto triennale con la Mercedes del valore di 100 milioni di dollari. La decisione di lasciare la McLaren, presa dal pilota britannico, è stato un duro colpo per la squadra della Union Jack che aveva provato a offrire al suo pilota un nuovo accordo. Hamilton era con la squadra dall’età di 13 anni e con loro ha vinto il campionato del mondo nel 2008, ma ora andrà a essere il pilota numero uno della Mercedes per far coppia con il tedesco Nico Rosberg.

Il probabile trasferimento di Schumacher ad un’altra scuderia non è certo un problema di oggi, come ha rivelato ai microfoni il suo manager Sabine Kehm. L’ex Ferrarista Michael Schumacher è tornato a correre in Formula 1 nel 2010, dopo tre anni di assenza, ed è  riuscito a conquistare un solo posto sul podio durante questa sua esperienza in Mercedes.