Formula 1: Lauda vs Ferrari sugli ordini di scuderia

niki lauda ferrari mclaren

Niki Lauda ha esplicitamente esternato la sua disapprovazione per le azione commesse dalla Ferrari durante l’ultimo GP di Hockenheim (Germania).

Il 3 volte Campione del Mondo (2 titolo conquistati proprio con la scuderia di Maranello nel 1975 e nel 1977) critica aspramente l’operato della sua ex scuderia a proposito dei presunti ordini dai box  sul sorpasso di Fernando Alonso ai danni di Felipe Massa.

Quello che hanno fatto ad Hockenheim è contro ogni regola. E, finché non vengono cambiate le regole, tutti le devono osservare. Quello che hanno fatto è sbagliato, hanno avuto una punizione immediata e saranno sicuramente deferiti al FIA World Council”. Queste le parole di Niki Lauda sulla vicenda incriminata.

Secca e distaccata la risposta della Ferrari che ricorda come lo stesso pilota austriaco beneficiò di simili ordini di scuderia nel periodo in cui correva per il Cavallino: “Il buon vecchio Niki ha perso stavolta una buona occasione per tacere, soprattutto alla luce del fatto che fu proprio lui, quando era un pilota della Scuderia, ad apprezzarne i vantaggi: si vede che allora il supposto modello Ferrari di gestione dei piloti gli faceva comodo”.